Se sei una azienda ed hai bisogno di maggiore visibilità o vuoi far conoscere nuovi prodotti,contattami daniela-sacco@libero.it


giovedì 5 febbraio 2015

supereco

Sul web ho trovato un sito molto interessante di prodotti per la casa di cui vi parlerò volentieri.
Si tratta di SUPERECO
 
 
 
      



Di questa azienda troverete :
Ammorbidenti
Detersivi alla spina
Detersivi per capi colorati
Bucato Marsiglia e molto altro
persino detersivi per animali

Se avrò il piacere di diventare tester per questi prodotti vi spiegherò meglio....
A presto!

giovedì 15 gennaio 2015

Ola !!

Amicheee!!! Non ho smesso di andare avanti con il mio blog... sto solo radunano meglio le idee per continuare con altri progetti . Spero di ritrovarvi presto qui come prima. Nel frattempo scriverò le ultime recensioni che ancora aspettano.
A presto ed un abbraccio

mercoledì 29 ottobre 2014

Sushi al Gruyère




Questo contesto prevede l'utilizzo di due formaggi svizzeri molto famosi : il Gruyère DOP e l'Emmentaler DOP.
Due formaggi che ho avuto il piacere di ricevere proprio per presentarli con delle ricette.
Il tema " le ricette del cuore" all'inizio mi ha messa in difficoltà. Pensavo più alla mia infanzia che alle ricette sviluppate in questi anni. Infatti a casa il Gruyère si mangiava così come era : se ne assaporava a pieno il sapore senza altri alimenti di contorno. Era il formaggio " coi buchi" e tanto bastava.
Con gli anni ho però sperimentato altri piatti un po' per rendergli onore ed un po' perché il suo sapore pieno e vivace sviluppa armonia ad altri alimenti.
Eccomi pertanto con uno dei piatti che vengono apprezzati in casa. 
È un piatto per il quale ho voluto sperimentare e mettere un briciolo di creatività.
Oggi il sushi è molto in voga ed io ho voluto dargli una impronta europea proprio utilizzando il Gruyère. Una specie di hosomaki vegetariano, se così posso definirlo..
 
 
 
Ingredienti:
 
Riso
Sale q.b..
Gruyère
Carote
Zucchini
Olio evo
Aceto balsamico
 
Procedimento:
 
Ho fatto lessare il riso con il sale e quindi messo a scolare e raffreddare.
Nel frattempo ho tagliato gli zucchini a fette molto sottili. Ho preso una teglia , posato un foglio di carta da forno e vi ho posato le fettine di zucchini. Li ho leggermente salate e cosparse con poco olio evo. Le ho lasciate per pochissimi minuti in forno a 180 gr. : giusto il tempo per farle ammorbidire leggermente.
Le ho lasciate raffreddare.
Ho poi iniziato a mettere su ognuna il riso, un pezzo di Gruyère tagliato a julienne ed unito ai due lati due parti di carote tagliate a julienne molto fini.
Ho infine arrotolato come un sushi.
In ultimo ho cosparso un pochino di aceto balsamico. .
Il risultato è garantito!

martedì 28 ottobre 2014

La mia torta di mele

 "http://www.ricettedalmondo.it/contest-la-mia-torta-di-mele.html"
 Con questa ricetta partecipo al contest
La Mia Torta di Mele: tra sapori e tradizioni  di RicetteDalMondo.it



Il tema per questo contest è la torta di mele. E per me non poteva esserci un tema più caro.
La ricetta è familiare e si tramanda da nonna a mamma e poi a me. Ho sempre il foglio manoscritto della mamma  con le istruzioni in un vecchio e consunto libro : una edizione del 1950 de "Il Cucchiaio d'argento ".

La ricetta presenta pochi ingredienti che vi segno qui sotto ma il risultato riporta ogni volta all'infanzia con il suo sapore "casalingo".

 Mele renette 3/4
Farina 2hg.
Zucchero 130 gr.
Latte qualche cucchiaio
Burro 80 gr.
Cannella in polvere
Mandorle
Pane grattato
Lievito 1 bustina
Uova 1
 Mandorle
Scorza di limone




Procedimento:
Miscelare le uova con lo zucchero ed incorporare la farina ed il lievito. Aggiungere due cucchiai di latte per rendere più morbido l'impasto. Aggiungere il burro sciolto ed impastare il tutto con della cannella in polvere e la buccia di un limone grattugiato.
Imburrare il fondo di  una  teglia rotonda e mettere un pò di pane grattugiato per non fare aderire l'impasto durante la cottura.
Tagliare a fette le mele ed inserirle seguendo un ordine circolare fino a riempire tutta l'impasto.
Aggiungere le mandorle tra le fette di mele.
Informare in forno preriscaldato a 180 gr.per circa 30/40 minuti. Fare comunque la prova del coltello per verificare la cottura. 
La si può accompagnare con un cucchiaio di cotognata di mele o marmellata.


lunedì 27 ottobre 2014

Gnocchi con Emmentaler e crema di zucca al vino bianco


Con questa mia seconda ricetta per il contest ho scelto un piatto preparato con l'Emmentaler DOP.
È un formaggio che secondo me meglio si presta a piatti dal gusto più delicato. Diventa filante e cremoso : perfetto per un piatto caldo.
Per questo ho pensato di accompagnarlo agli gnocchi con una crema di zucca. 

Ingredienti per due persone:

 Emmentaler DOP  1/5 hg
Gnocchi di patate 180 hg
Zucca 2 hg. 
Sale
Olio evo
Vino bianco secco 1 bicchiere



Tagliare la zucca a quadretti , privarla della  buccia e metterla a cuocere a vapore.
Una volta cotta passarla nel minipimer fino a quando non diventa una crema.
In una pentola mettere pochissimo olio evo, incorporare la crema di zucca ,salare ,pepare e fare cuocere per qualche minuto a fuoco basso. Unire il vino e lasciar ancora cuocere ,rimestando ,per qualche istante. Incorporare l'Emmentaler DOP tagliato a pezzettini e far sciogliere.
Nel frattempo scolare gli gnocchi che avrete messo a bollire in acqua salata.
Impiattare e versare la crema. Guarnire con qualche cubetto di formaggio
Semplice ma gustoso !



Con l'occasione ringrazio  l'organizzazione di #noiCHEESEamo e la Signora Teresa del sito Peperoni e Patate

domenica 19 ottobre 2014

Crema di zucca con Mandola

La ditta emiliana e piu' precisamente piacentina Peveri    è produttrice di vari tipi di salumi tra cui il Culatello con cotenna, i Salumi di suino nero, i Salumi della tradizione ed i Salumi da cuocere.

Per questo particolare contest ho scelto la Mandola  poiché non avevo ancora avuto modo di provarla.
È un dolcissimo salame preparato con il prosciutto.

Si presenta in un involucro di cellulosa naturale e pertanto va conservato in luogo fresco e ventilato. Una volta aperto è meglio coprirlo con un telo di cotone.
Per questa seconda  ricetta ho pensato di adoperarla  per arricchire un piatto stagionale. Una semplice crema di zucca diventa un ricco primo piatto , se non piatto unico vista la presenza della Mandola. Ed è la mia idea  per un happy hour in queste prime giornate freddine , da proporre magari con un buon vino bianco secco o rosso , purché giovane. Farete felici i vostri ospiti con un piatto light ma gustosissimo e particolare!





Ingredienti :

Mandola
Zucca
Formaggio caprino
Amaretti
Scalogno
Olio evo
Erba cipollina, basilico
Burro salato
Pane

Preparazione:

Tagliare la zucca a cubetti e farla cuocere a vapore. Una volta cotta frullarla e metterla in una pentola dove in precedenza è stato fatto un leggero soffritto con lo scalogno tritato finemente. Far cuocere per altri 10 min.a fuoco basso. Salare poco.
A parte tagliare a julienne la zucca, infarinarla e farla friggere in olio evo.
Tagliare a julienne la Mandola e farla leggermente dorare in una padella senza olio , sfruttando il grasso del salume.
Versare la zuppa di zucca in un tegamino di coccio. Incorporare il formaggio caprino e decorare con  la zucca a julienne, la Mandola e gli amaretti sbriciolati.
Decorare con qualche ciuffo di Erba cipollina .
Volendo si può accompagnare con dei crostini imburrati con del burro salato insaporito alle erbette (io ho adoperato erba cipollina e basilico freschi).





Con questa ricetta partecipo al contest


http://www.salumificiopevericarlo.com/it/page/42-contest-happy-hour-dop-con-il-salumi-peveri-.html